Accedi

Cos’è il career break e perché fare una pausa prima di tornare nel mondo del lavoro

Capita a tutti di avere bisogno di una pausa dal proprio lavoro, che ci piaccia o no, giusto?

Il problema però sorge quando la pausa è generata da una sensazione di stress opprimente che rende difficile vedere la vita con chiarezza e leggerezza: non si riesce più a distinguere lavoro e vita privata, gli sbalzi di umore sono troppo frequenti e il tempo sembra scorrere via come sabbia tra le dita in una giornata di maestrale.

Insomma, un bel casino.

Ecco perché in questo articolo vogliamo spiegarti cosa si intende con ‘career break’ e perché potrebbe fare al caso tuo in un momento come questo.

Che cos’è il career break e perché potrebbe essere una buona opzione se ti senti sopraffare dal lavoro

career break

Definizione di career break

Con l’espressione career break si intende un periodo di tempo concordato di assenza dal lavoro per motivi familiari o per lo sviluppo personale o professionale. Le interruzioni di carriera sono in genere comprese tra un mese e due anni, anche se alcune persone decidono di cominciare con periodi più brevi – ad esempio un mese –, in modo da poter provare nuove attività e vedere se sono di loro gradimento prima di impegnarsi per un periodo di tempo più lungo.

Il career break è diventato molto popolare negli ultimi anni, perché i lavoratori dipendenti ambiscono sempre di più a raggiungere un migliore equilibrio tra lavoro e vita privata.

Di fatto, le ragioni per cui si opta per un’interruzione di carriera sono molteplici, tra queste:

Un’espressione correlata è anno sabbatico: alcuni usano i termini in modo intercambiabile, anche se l’anno sabbatico ha tradizionalmente un valore religioso; infatti, nella sua accezione più stretta, l’anno sabbatico dura dodici mesi e deriva dai passi della Bibbia in cui gli agricoltori devono smettere di lavorare nei campi per un anno.

Tuttavia, oggi utilizziamo questa espressione per indicare un periodo di pausa dal lavoro o subito dopo il percorso scolastico.

Leggi anche: Come funzionano i programmi di referral per le aziende

Quattro ragioni fondamentali per cui prendersi una pausa dal lavoro

1. Acquisire una nuova prospettiva di vita

Un’interruzione di carriera può aiutarti a vedere la vita da un’altra prospettiva e staccarti dalla sfera lavorativa. Spesso è facile e comune lasciarsi coinvolgere dalla propria professione e vivere con il pilota automatico, con il rischio di perdere incredibili opportunità.

Per esempio, molti di noi decidono di fare sempre lo stesso lavoro o di rimanere nella stessa azienda per paura di cambiare, senza pensare che, in realtà, il cambiamento può essere un ottimo trampolino per nuove sfide.

Dopo aver riflettuto per qualche mese, potresti scoprire di voler prendere un’altra direzione, magari candidarti a ruoli di responsabilità, prenderti un altro periodo di pausa dal lavoro o addirittura tornare alla tua vecchia azienda.

In ogni caso, va bene così. ☺️

Almeno, hai avuto a disposizione il tempo necessario per considerare tutte le opzioni e scoprire cosa vorresti veramente fare della tua vita.

2. Prendere una pausa dagli ambienti di lavoro tossici

Il clientelismo, i pettegolezzi, la discriminazione, le tensioni in ufficio e il burnout sono tutti segnali di un ambiente di lavoro tossico e indicano, abbastanza chiaramente, che dovresti considerare di lasciare l’azienda.

Tuttavia, a volte non è così evidente (o così semplice!).

Ad esempio, non è raro che i dipendenti facciano fatica a separare lavoro e vita privata, facendo gli straordinari, lavorando nei fine settimana o parlando di nient’altro che del loro lavoro al di fuori dell’ufficio.

Anche questo può essere indice di una cultura lavorativa malsana.

Per farla semplice, lavorare in un ambiente tossico può essere stancante e richiede un certo tempo per riprendersi: ecco perché un’interruzione di carriera può essere una buona idea in questo caso. In questo modo avrai il tempo di riposare e recuperare prima di tornare al lavoro in un ambiente (si spera) nuovo e positivo.

3. Viaggiare per il mondo

Una pausa dal lavoro può essere un’avventura emozionante che porta nuove conoscenze ed esperienze nella tua vita. Pensa a un anno sabbatico per adulti o a un anno all’estero! C’è un posto in cui avresti sempre voluto viaggiare o vivere? In questo caso, un career break è un’opzione più che valida, perché consente di prendersi tutto il tempo necessario.

Viaggiare in un altro Paese, infatti, può aiutarti a:

  • ampliare gli orizzonti;
  • aumentare la tua autostima;
  • migliorare le tue capacità di comunicazione;
  • renderti una persona più completa.

4. Concentrarsi sulla salute e sul benessere mentale

L’interruzione della carriera per motivi di salute è molto comune, specie se si parla di quella mentale.

La nostra vita professionale può avere ripercussioni sul nostro benessere mentale, causando stress, burnout, problemi di sonno e tanto altro.

Eppure, è importante ricordare che la nostra salute dovrebbe essere sempre la priorità assoluta rispetto a uno stipendio attraente o a una posizione lavorativa di spicco.

In alcuni casi, un lungo weekend o una settimana di ferie annuali non bastano. Un’interruzione di carriera può fornire una tregua dallo stress lavorativo e concedere il tempo di resettare, ritrovare la motivazione e tornare al lavoro con una mentalità più proattiva.

career break

Perché i lavoratori hanno bisogno di una pausa? Queste le ragioni principali

Ogni dipendente ha esigenze diverse e deve affrontare difficoltà diverse. Tuttavia, pare che le ragioni per cui le persone sono disposte a interrompere momentaneamente la loro carriera siano abbastanza simili.

Vediamo di approfondire.

Due sono le aree più frequentemente citate come possibili incentivi al career break: l’insoddisfazione lavorativa e il desiderio di avere più tempo libero.

La mancanza di soddisfazione sul lavoro potrebbe essere una buona ragione per interrompere temporaneamente il lavoro che, di per sé, non ha bisogno di spiegazioni.

Ma non si tratta solo di questo.

Infatti, bisogna considerare anche tutti coloro che vorrebbero perseguire i propri sogni o progetti individuali per i quali semplicemente non c’è abbastanza tempo nel corso della settimana lavorativa.

Tra le altre motivazioni non possiamo non citare le ragioni familiari, come ad esempio il desiderio di dedicarsi ai propri cari, occuparsi dei propri figli o accudire un parente con problemi di salute.

Infine, molti sono spinti a prendere una pausa perché non si sentono gratificati dal lavoro: in questo caso, il motivo potrebbe essere legato:

  1. alla mancanza di soddisfazione nel lavorare in una particolare professione o industria;
  2. alla trasformazione del mercato;
  3. alla diminuzione della domanda di determinate competenze.

Il ragionamento di cui sopra è spesso generato da un senso di ‘stagnazione nella propria carriera‘, derivante da una lunga permanenza in un’azienda o dallo svolgimento di mansioni poco attraenti.

Leggi anche: Vuoi lavorare da professionista nel settore della sartoria? I nostri suggerimenti per la tua formazione

Conclusioni

In questo articolo abbiamo visto cosa si intende per career break e perché potrebbe essere una decisione saggia in un momento di forte stress.

Ricorda che non c’è nulla di più importante del tuo benessere fisico e mentale: solo così potrai riprendere a lavorare serenamente. Ma, nel frattempo, non avere paura di concederti una pausa e prenderti il tempo di cui hai bisogno.

In bocca al lupo per tutto!

Share:

Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp