Accedi

Come funziona la blockchain e quali sono le professioni richieste in questo campo

Se hai deciso di aprire questo articolo significa che anche tu nutri un certo interesse per il mondo blockchain, ma non hai ancora le idee molto chiare, corretto?

Per chi vuole trovare un lavoro nel settore, la conoscenza sul suo funzionamento è fondamentale quanto i numeri per un matematico.

Ecco perché in questo articolo abbiamo deciso di fare due cose:

  1. fornire un’infarinatura generale su come funziona la blockchain;
  2. stilare un elenco dei cinque lavori richiesti nel settore oggi.

Hai già la sensazione che questo articolo faccia al caso tuo?

Bene, iniziamo!

Blockchain: come funziona e quali sono i lavori più gettonati nel 2022

come funziona la blockchain

Come funziona la blockchain?

Prima di capire quali sono le professioni più richieste nel settore, vediamo di comprendere sinteticamente come funziona la blockchain.

Si tratta di un libro mastro in cui tutte le transazioni e i dati sono memorizzati su più dispositivi collegati – per l’appunto – a catena tramite un’applicazione su Internet.

Qui è spiegato il perché della parola ‘chain’.

Questo database è poi costituito da blocchi (da qui invece ‘block’) in cui vengono memorizzate le transazioni dopo essere state accuratamente validate.

Detto questo, sono due gli elementi fondamentali che bisogna considerare per capire il funzionamento della blockchain: i miner e i nodi.

I miner sono delle persone che, attraverso un severo processo di verifica, controllano le transazioni, mentre i nodi sono i dispositivi che hanno memorizzato la blockchain.

Per funzionare correttamente e in modo efficiente, la blockchain si serve di protocolli specifici che garantiscono la protezione dei dati e rendono la catena più veloce.

In linea generale, distinguiamo i principali protocolli in:

👉🏻 Proof of Work, il processo di validazione su cui si è basato il Bitcoin (la prima blockchain) ed è il più utilizzato.

👉🏻 Proof of Stake, che  ha un processo di mining più semplice rispetto al protocollo precedente.

Leggi anche: Pensiero laterale: che cos’è e come può aiutarci a risolvere i nostri problemi

Cinque professioni richieste nel 2022 nel settore della blockchain

Ad oggi sono numerose le aziende che sfruttano il sistema di blockchain per il proprio business e questo ha portato alla nascita di numerosi posti di lavoro che analizzeremo tra poco.

Al momento, pare che quasi il 60% delle imprese italiane stia utilizzando (o abbia intenzione di utilizzare) la blockchain, il che sembra promettente per tutti gli aspiranti lavoratori interessati a questo settore.

E dato che si stima una crescita sempre più importante nei prossimi anni, diamo un’occhiata alle principali professioni.

#1 Blockchain developer

Quando si tratta di fare carriera nel settore della blockchain, gli esperti di tecnologia mantengono l’opzione di diventare sviluppatori di blockchain al primo posto della loro lista.

Come mai?

La blockchain è riuscita a espandere il suo ruolo in una pletora di settori finanziari e non, tra cui l’istruzione, i trasporti, la sanità, ecc., e questa impennata ha creato la necessità di un ecosistema di registri elettronici più robusto (identificati nell’acronimo inglese DTL), in grado di soddisfare facilmente le esigenze degli utenti.

In parole povere, gli sviluppatori di blockchain sono programmatori che creano applicazioni basate sulla tecnologia blockchain.

Il loro ruolo è quello di progettare l’infrastruttura, stabilire protocolli di sicurezza e creare codici.

Gli sviluppatori di blockchain possono essere suddivisi in due categorie distinte:

  1. sviluppatori di key blockchain;
  2. sviluppatori di software blockchain.

La qualifica minima che ci si aspetta da questa figura professionale è una laurea di primo livello unita a una certa esperienza nella programmazione in più linguaggi, oltre ad avere una discreta conoscenza nei seguenti ambiti:

  • architettura e funzionamento del canale blockchain;
  • crittografia;
  • sviluppo web.

Come avrai intuito, essi rappresentano una risorsa essenziale per qualsiasi azienda che voglia espandersi in questo settore.

#2 Blockchain architect

Si tratta di professionisti esperti nell’assegnazione, nello sviluppo e nell’integrazione delle molteplici parti di un ecosistema blockchain.

Un blockchain architect deve svolgere un ampio spettro di mansioni all’interno dell’azienda: una tra queste è l’interazione con persone di altri dipartimenti, come sviluppatori UX, professionisti IT e amministratori di sistema, in modo da lavorare in sincronia con loro su diversi aspetti del progetto.

È inoltre richiesta una conoscenza approfondita degli ultimi progressi tecnologici del settore, come Web3, Metaverse, NFT, ecc. che stanno crescendo a un ritmo abbastanza rapido.

Infine devono avere una certa familiarità con:

  • CSS;
  • HTML;
  • Python;
  • Node;
  • SQL generico;
  • DevOps;
  • crittografia;
  • scienza dei dati;
  • sviluppo di blockchain.

lavorare nel settore blockchain

#3 Project manager

Un project manager blockchain è un anello necessario che collega un’entità commerciale con i professionisti blockchain.

In che modo?

I manager devono comunicare chiaramente le aspettative dell’azienda su un progetto agli esperti di blockchain e far sentire le esigenze di questi ultimi all’interno dell’azienda.

Devono semplificare i requisiti tecnici richiesti dal team blockchain prima di trasmetterli agli stakeholder dell’azienda per ottenere una migliore comprensione.

Per avere successo in questo campo, è necessario avere una buona conoscenza della terminologia blockchain e delle capacità di gestione dei progetti.

Infine, devono possedere buone capacità di comunicazione, poiché lavorano come ponte di collegamento tra due parti.

#4 Sviluppatore UX

Lavorare come designer UX è un’altra potenziale opzione di carriera per molti.

Questo lavoro rende i professionisti in grado di progettare un’interfaccia robusta per i fan della blockchain. È loro compito rendere la soluzione facile da usare, coinvolgente e innovativa.

L’obiettivo principale degli sviluppatori UX dovrebbe essere quello di fornire agli utenti una soluzione che semplifichi il lavoro per gli utenti.

Con l’aumento della popolarità della tecnologia Web3 e del Metaverse, gli sviluppatori UX di blockchain possono concentrarsi anche su questi aspetti nella progettazione dell’interfaccia.

Chi vuole lavorare come UX designer deve avere:

  1. eccellenti competenze tecniche;
  2. una profonda conoscenza della tecnologia blockchain.

Una buona capacità di comunicazione è un ulteriore vantaggio per il proprio portfolio, poiché gli sviluppatori UX devono comunicare e lavorare anche con altri dipartimenti.

#5 Blockchain quality engineer

I professionisti di questo settore devono garantire che l’unità blockchain soddisfi i più elevati standard di qualità.

Per questo motivo i blockchain quality engineer svolgono diverse funzioni, tra cui test manuali, moduli di automazione, dashboard, ecc.

Devono inoltre:

  • eseguire test per tutti i nuovi progetti sviluppati per evitare bug e problemi;
  • redigere un rapporto al reparto interessato;
  • trasmettere le informazioni sui difetti riscontrati;
  • avere una profonda conoscenza del mondo blockchain e del suo funzionamento;
  • essere bravi nella comunicazione;
  • possedere capacità analitiche e di risoluzione dei problemi;
  • pensare rapidamente.

Leggi anche: Tutti i requisiti per lavorare in banca nel 2022

Conclusioni

In questo articolo abbiamo fornito un’infarinatura generale sul funzionamento della blockchain, dopodiché abbiamo visto le principali mansioni richieste nel settore oggi.

Se dunque sei alla ricerca di un’offerta di lavoro nel mondo della blockchain, visita il nostro sito e scopri tutti gli annunci.

CVing ti permette di scegliere tra numerose proposte e ti aiuta a metterti in contatto con i job recruiter di tutta Italia, grazie alla possibilità di sostenere i colloqui da remoto.

Cosa aspetti? Carica il tuo CV e inizia subito la tua ricerca!

Share:

Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp