Accedi

Come fare personal branding con TikTok: i consigli di Fabiana Andreani

Se fino ad ora pensavi che TikTok fosse solo un social per i Post-Millenial, all’insegna di balletti e canzoni in voga, adesso è arrivato il momento di ricrederti.

Sappiamo che questa applicazione ha avuto un boom di iscritti pochi anni fa. Ma qual è il segreto di tanto successo?

La risposta è nel suo algoritmo: TikTok, infatti, ‘ascolta’ i tuoi gusti, li memorizza e ti propone contenuti in linea con i tuoi interessi.

Ma non è tutto: sapevi che è possibile creare una propria reputazione professionale anche con questa piattaforma? Se però non sai di cosa si tratta, non preoccuparti.

In questo articolo scopriremo i consigli di personal branding su TikTok con Fabiana Andreani. Esperta di formazione da più di dieci anni, da due anni si trova su TikTok con il nome di @fabianamanager e offre consigli su orientamento e carriera per gli under 35.

TikTok e reputazione: ecco i consigli dell’esperta Fabiana Andreani per sfruttare al meglio questa applicazione in forte crescita

tiktok per fare personal branding

Cos’ha TikTok che gli altri social non hanno?

TikTok è una piattaforma emergente e un social in forte evoluzione e crescita.

Rispetto ad altri canali di comunicazione, presenta tre vantaggi:

  • puoi arrivare a un pubblico molto ampio anche senza avere un gran numero di follower;
  • offre maggiore visibilità ai nuovi utenti, aiutando a superare l’impasse di quando usi un social per la prima volta;
  • puoi parlare di tutto (quindi no, TikTok non è solo balletti e canzoncine come alcuni ritengono).

Dunque, è possibile creare dei contenuti di valore e che insegnino qualcosa a chi li guarda. Ma come fare?

Il primo passo è individuare una nicchia nella quale vuoi specializzarti. Inizia a chiederti cosa sai fare, quali sono i tuoi interessi e in cosa sei competente. A questo punto, non ti resta che programmare uno script delle cose che vorresti raccontare e iniziare!

Un consiglio di Fabiana Andreani è di frammentare l’informazione in più video, così da gestirla al meglio e ottenere maggiore visibilità. TikTok dà più importanza al tempo di visione del contenuto rispetto al numero di like, perciò è importante riuscire a catalizzare l’attenzione in pochi secondi e con un pochi concetti.

Un altro trucchetto per diventare virale è sfruttare la musica in trend per articolare il discorso. In questo modo, la narrazione sarà più incalzante e ti aiuterà a far capire meglio il messaggio.

Un’altra differenza tra TikTok e altri social? Il tempo di visibilità.

In media, la metà degli utenti rimane su TikTok per 50 minuti al giorno! In questo modo, sarà più semplice che le persone si affezionino a te, senza contare che avranno maggiori possibilità di rimanere in contatto più a lungo (anche senza seguirti).

A questo punto la domanda sorge spontanea: come fare per trasformare queste parole in fatti?

Leggi anche: Cos’è lo smart working (oltre la possibilità di lavorare da casa)

Come creare contenuti su TikTok?

La risposta è semplice. Fabiana Andreani suggerisce di esplorare la sezione ‘scopri’, dove potrai trovare:

  • i trend della settimana;
  • gli hashtag da usare;
  • i suoi in trend classificati in base all’utilizzo (allegri, cool, horror, ecc.);
  • le iniziative della settimana che TikTok suggerisce ai creator di utilizzare.

Sfruttando questi elementi, potrai dare il tuo contributo condividendo il trend del momento. Tieni presente che non si tratta sempre di un contenuto fine a sé stesso o che fa semplicemente ridere. In pochi secondi potresti insegnare e trasmettere un messaggio didattico con un certo valore. E la cosa più bella è che esistono tanti modi per farlo.

Puoi decidere di creare un contenuto ex novo, di reinterpretare i trend del momento o di utilizzare un video di un creator famoso e ‘duettarlo’ (arricchirlo con la tua versione o risposta).

Considera che i video non hanno necessariamente bisogno di un taglio professionale: i follower tendono ad apprezzare maggiormente i contenuti autentici e genuini, perché li considerano più vicini a loro e non mediati da pubblicità o trend.

E poi, l’applicazione dispone di tutti i tool per l’editing, permettendoti di sperimentare in mille modi.

Fin qui, tutto molto bello. Ma che c’entra questo con la reputazione?

usare tiktok per il personal branding

TikTok e personal branding: ecco come fare

Una volta che hai trovato la tua nicchia, sarai in grado di creare dei contenuti che possono offrire spunti di riflessione e diventerai, in qualche modo, un punto di riferimento per quell’argomento.

Trasformandoti in una persona attendibile sul tema che hai scelto, potrai costruirti la tua reputazione.

Questo ti permetterà di avere un’ottima visibilità organica e di raggiungere tante persone al di fuori della tua cerchia di contatti.

Contrariamente a quanto molti potrebbero pensare, questo format si adatta anche per le professioni più classiche. Offrendo delle minipillole in cui metti in luce le tue competenze, potrai attrarre più clienti.

Ma com’è possibile?

Semplice:

  • i (futuri) clienti vedranno che ci sai fare e si sentiranno protetti;
  • stai offrendo loro dei contenuti di valore gratuitamente;
  • stai affrontando temi caldi della tua professione che potrebbero spingere la clientela a chiedere delle consulenze private.

Tutto questo è possibile creando dei video che durino anche pochi secondi. Per farlo nel modo più efficace, Andreani consiglia di realizzare uno script e costruire più contenuti in anticipo, per poi pubblicarli periodicamente.

Non è necessario postare cinque video al giorno: anche 3-4 a settimana saranno sufficienti!

Dopodiché, potrai dedicarti a consulenze, contatti via e-mail e preventivi. Facile, no?

Leggi anche: Metodo di lavoro: 5 tools per liberare la tua produttività

Conclusioni

In questo articolo abbiamo messo nero su bianco i consigli di Fabiana Andreani su come costruire il proprio personal branding su TikTok.

Abbiamo detto che questa applicazione ha riscosso un enorme successo per tanti motivi, come ad esempio il fatto che riesca a memorizzare i tuoi gusti e proporti dei contenuti in linea con i tuoi interessi. Ed è ciò che fa anche CVing, la platform experience per la ricerca del lavoro che filtra gli annunci più coerenti con il tuo profilo lavorativo.

Se stai cercando un impiego ma non trovi quello che fa per te, iscriviti a CVing e inizia la tua ricerca! Ti offriamo la possibilità di sostenere i colloqui on demand, mettendoti così in contatto con le aziende di tutta Italia (e non solo), ovunque ti trovi.

Che aspetti? Carica il tuo CV e trova il lavoro che hai sempre voluto!

 

Share:

Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp