Accedi

Vuoi lavorare nel mondo dei videogiochi? Ecco 5 idee per trasformare il tuo hobby in una professione

Se i videogiochi sono la tua passione e hai voglia di metterti in gioco – letteralmente! – per trasformare il tuo hobby in una carriera promettente, questo è l’articolo che fa per te.

La videogame industry appartiene a un settore molto promettente, che offre tante opportunità a giovani creativi non solo per la creazione di videogiochi, ma anche per tanto altro.

Se dunque ti stai chiedendo da dove iniziare, come formarsi e quali sono i lavori più richiesti oggi, questo articolo risponderà a tutte le tue domande.

Pronti? Partiamo!

Ti interessa il settore dei videogiochi? Ecco 5 modi per formarti e i 5 lavori più richiesti dalla videogame industry

due programmatori di videogiochi lavorano insieme

Lavorare nel settore dei videogame: formazione 🕹

Se i videogiochi sono la tua passione e vuoi trasformarla in un lavoro vero e proprio, ecco cosa puoi fare:

1. Dedicare tempo ai forum di discussione sui videogiochi: esistono diverse piattaforme online in cui gli utenti condividono consigli, suggerimenti, o addirittura pubblicano i propri videogiochi e ricevono feedback dagli altri su cosa migliorare.

Tieni presente che alcuni progettisti di videogiochi esecutivi consultano queste bacheche, quindi potrebbero vedere il tuo gioco e fornire un utile feedback, o persino offrirti un ruolo nella società di videogiochi in cui lavorano.

2. Creare un blog di gioco: potrebbe essere un’ottima occasione per dimostrare a potenziali datori di lavoro che sei la persona che fa al caso loro. Puoi creare un blog per la comunità dei videogiocatori che contenga storie sulla tua esperienza di gioco, consigli da seguire per giocare a determinati giochi o recensioni sui giochi appena usciti.

3. Creare i tuoi giochi: molti datori di lavoro richiedono o preferiscono che i candidati abbiano esperienza nella creazione di giochi, cosa che può essere difficile da ottenere per i dipendenti entry level. Segui corsi online per imparare a creare giochi e ottieni certificazioni su determinati sistemi software da inserire nel curriculum.

In alternativa, puoi creare un portfolio con i giochi fatti in casa (molte aziende assumono sviluppatori di videogiochi freelance!).

4. Conseguire una laurea in sviluppo di videogiochi o in game art e design.

5. Cercare ruoli entry level e di tirocinio o lavorare in uno studio di videogiochi: lavorare come tester di videogiochi può aiutarti a capire meglio come funziona l’industria del gaming e, soprattutto, se vuoi ancora lavorarci.

Come immaginerai, in questo settore ci sono ottime possibilità di avanzamenti di carriera. 🎯

Se hai competenze artistiche, di sound design o di programmazione di base, potresti intraprendere uno stage nello sviluppo di videogiochi, così da iniziare a creare connessioni all’interno del settore e capire quale carriera specifica ti piacerebbe perseguire.

Considera che alcune aziende scelgono di assumere gli stagisti a tempo pieno se sono rimaste impressionate dal loro lavoro.

Leggi anche: Quanto pesa la comunicazione non verbale nei colloqui di lavoro? Molto più di quanto stai pensando

5 Carriere top nel mondo dei videogiochi che potrebbero interessarti

#1 Videogame Developer

Il tipo di lavoro di uno sviluppatore di videogiochi varia in base alle dimensioni dell’azienda per cui lavora e alla sua specializzazione. In linea di massima, queste sono le sue mansioni principali:

  • sviluppare nuove idee per il design del gioco;
  • tradurre le idee visive in codice;
  • prototipare, iterare e perfezionare il gameplay;
  • collaborare con designer, produttori, artisti e analisti della qualità;
  • monitorare la stabilità del gioco su tutte le piattaforme;
  • rivedere il codice esistente e consigliare miglioramenti.

#2 Videogame Programmer

I programmatori di gameplay scrivono dei codici appositi per rendere il gioco più intrattenente e divertente.

Lavorano con i progettisti di livelli per capire cosa deve essere fatto per far funzionare il gameplay, risolvono i bug e ottimizzano il gioco.

👉🏻Sono molto abili nella programmazione, perfezionano i livelli e integrano perfettamente gli script.
👉🏻Hanno una conoscenza approfondita del gameplay.
👉🏻Comprendono i motori di gioco, le loro capacità e limitazioni.
👉🏻Lavorano a stretto contatto con il designer principale, il programmatore del gameplay, il programmatore dell’intelligenza artificiale, il reparto artistico e altri programmatori.
👉🏻Collaborano con il team, stabiliscono e documentano le migliori pratiche per lo scripting e la consegna degli asset.

#3 Sceneggiatore di videogiochi (o Videogame Writer, o Gaming Writer)

Uno sceneggiatore di videogiochi è coinvolto in ogni aspetto della produzione di un videogioco, dall’ideazione alla post-produzione. Si occupa di sviluppare:

  • la storia;
  • la sceneggiatura;
  • le descrizioni dei personaggi;
  • le esercitazioni;
  • tutte le azioni del giocatore durante il gioco.

Ma vediamo più nel dettaglio le fasi di creazione di un gioco che, come abbiamo detto, interessano il gaming writer.

Nella fase di ideazione, lo sceneggiatore di videogiochi completa le ricerche e determina la quantità di scrittura necessaria per il gioco.

Durante la pre-produzione si iniziano a scrivere il background dei personaggi, le trame, le panoramiche dei livelli e si crea il diagramma di flusso delle azioni possibili e delle diverse trame del gioco.

Nella fase di produzione, lo sceneggiatore scrive le scene di dialogo, il testo delle missioni e qualsiasi altro elemento del gioco, mentre nella post-produzione vengono messe in atto tutte le correzioni e modifiche del caso.

ragazza testa un videogioco

#4 Doppiatore di videogiochi

Per iniziare a lavorare come doppiatore nel settore, è necessario non solo conoscere i generi di videogiochi più popolari, ma anche il tipo di ruoli contenuti.

Ecco alcuni dei principali ruoli di doppiaggio che si incontrano nei videogiochi:

1. Il narratore

I videogiochi possono presentare diversi stili di narratori, come un narratore principale o un narratore assente.

👉🏻 Il narratore principale può essere il protagonista o qualsiasi altro personaggio che spiega ai giocatori la trama e la storia del gioco durante il suo svolgimento.

👉🏻 Il narratore assente, invece, è un personaggio che non fa direttamente parte del gioco.

2. Il protagonista

Essere il protagonista di un videogioco è un ruolo entusiasmante per i doppiatori. I creatori di videogiochi di solito dedicano molto tempo alla progettazione di grandi protagonisti, ed è proprio questa attenzione ai dettagli che porta alla creazione di personaggi brillanti, come Mario di Nintendo.

Mario non solo diverte i giocatori in ogni gioco in cui è presente, ma porta anche il peso della forte eredità creata da Nintendo: è il volto dell’azienda, delle campagne di marketing e di molto altro ancora.

Se si deve dare voce a un protagonista, è necessario conoscere a fondo l’identikit del personaggio, perché è l’oggetto principale dell’attenzione.

3. L’antagonista

Come voce dell’antagonista di un videogioco, puoi pianificare di conquistare il mondo o di rubare un mucchio di ciambelle, saltando da un piano diabolico all’altro, da un livello all’altro.

Come il protagonista, anche l’antagonista ha un design approfondito e una storia alle spalle, ma invece di salvare il mondo e sostenere la narrazione principale del gioco, appare in situazioni specifiche.

La maggior parte degli antagonisti dei videogiochi ha uno stile di voce aggressivo, autoritario e cattivo.

Tuttavia, non è sempre così.

Prendiamo di nuovo l’esempio di Mario.

Nella serie, Bowser è stato l’arcinemico di Mario fin dalla sua prima apparizione; il suo obiettivo finale è rapire la Principessa Peach, sconfiggere Mario e conquistare il Regno dei Funghi. Ha una voce molto profonda e squillante, che mette in evidenza la sua forza e la sua forte personalità.

#5 Artista designer di videogiochi (o Videogame Artist)

Un videogame artist è colui che progetta i componenti visivi e lo stile di un videogioco. Crea schizzi in formato cartaceo e/o digitale di idee per:

  • personaggi, come eroi e cattivi;
  • ambientazioni, come ambienti naturali e costruiti;
  • creature reali e mitiche come animali domestici, animali selvatici, giganti, mostri, streghe, stregoni, draghi e unicorni;
  • oggetti, come armi, strumenti e veicoli;
  • sfondi, caratteri e schermate di menù.

Questa figura svolge un ruolo fondamentale nel processo di creazione di un gioco, perché le sue opere d’arte possono definire l’intera storia e l’atmosfera di un videogioco.

L’arte visiva si combina con il suono, la trama e il testo per costruire l’universo fittizio di un gioco e offrire ai giocatori un’esperienza virtuale coinvolgente.

Leggi anche: Ecco le skills che devi possedere per lavorare nel settore del digital retail, oggi nel 2022

Conclusioni

In questo articolo abbiamo visto come trasformare la tua passione per i videogame in un lavoro vero e proprio.

Come avrai notato, la richiesta è molto alta, essendo questo un mondo in continua espansione. Le possibilità per formarsi e trovare un impiego sono molteplici, non devi far altro che cogliere la tua occasione e dare sfogo alla tua creatività.

Se dunque stai cercando un lavoro ma non sai da dove iniziare, consulta la nostra piattaforma facile e intuitiva!

CVing è la platform experience che aiuta tanti italiani a trovare l’impiego che desiderano in modo semplice e immediato.

Prova il test della personalità e scopri le offerte più in linea con il tuo profilo lavorativo.

Scopri tutti i vantaggi di CVing ora!

Share:

Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp