Accedi

Le 10 migliori app e piattaforme per lavoro e produttività del 2021

Cercare un lavoro è da sempre un’attività impegnativa che richiede costanza, a maggior ragione se vuoi trovare l’impiego dei tuoi sogni. 

Tuttavia, sai benissimo che sono tantissime le persone che fanno questa ricerca, ed è difficile distinguersi agli occhi dei recruiter che sfogliano centinaia di curriculum tutti uguali. 

La tua paura è quella di finire nella massa dei candidati anonimi, con un curriculum banale e una lettera di presentazione poco convincente.

Non te la senti proprio di passare tutte le offerte in rassegna per poi sentirti dire “mi dispiace, non è quello che cerchiamo”.  Hai bisogno di lavorare e sai che devi dimostrare di avere quel qualcosa in più che agli altri manca. Ma come fare?

Oggi, ci sono tante persone che hanno gestito la situazione al meglio perché sapevano dove cercare. Se non sai da dove iniziare la tua caccia al lavoro, difficilmente avrai modo di trovarlo con successo e in tempi relativamente rapidi. 

C’è chi poi ha capito che il curriculum è una vera e propria vetrina, e che esiste un modo per attirare i recruiter e centrare il segno.

Se anche tu vuoi sapere come fare, dai un’occhiata alla lista delle migliori applicazioni per la ricerca di lavoro che ti propongo in questo articolo. 

Da Linkedin a CVing, le migliori applicazioni e piattaforme che renderanno la tua ricerca facile e veloce

schermo di uno smartphone pieno di app tra cui per la ricerca del lavoro

#1 Linkedin

Sapevi che Linkedin è una delle piattaforme più utilizzate dai reclutatori per valutare i candidati?

Parliamo di una solida app per la ricerca di lavoro all-in-one, perfetta per fare networking, condividere notizie professionali, interagire con i colleghi e cercare lavoro.

La prima cosa da fare è impostare il tuo profilo nella modalità ‘aperto alle opportunità di lavoro’ (visibile solo ai reclutatori) per ricevere tutte le offerte direttamente nella tua  casella di posta. 

Successivamente, imposta gli avvisi di ricerca di lavoro per ricevere notifiche sugli annunci più recenti e rilevanti. 

Per ricevere maggiori informazioni, come gli approfondimenti sullo stipendio e come confrontarti con altri candidati, è necessario iscriversi a Linkedin Premium, disponibile a soli 29€ mensili dopo un mese di prova gratuito.

#2 ZipRecruiter

ZipRecruiter ha investito notevolmente in pubblicità nel corso degli anni. Per questo è probabile che ne abbia sentito parlare alla radio mentre andavi al lavoro o che abbia ricevuto alcuni dei loro volantini. 

La piattaforma per la ricerca di lavoro ZipRecruiter dà accesso a milioni di posti di lavoro ai quali puoi fare domanda con un semplice click dal tuo cellulare.

In più, quando un datore visualizza il tuo curriculum, ricevi un avviso e-mail sul tuo telefono.

Grazie alla sua forte attività promozionale, quest’app è stata scaricata oltre 5 milioni di volte su Google Play Android Store.

#3 Indeed

Grazie a Indeed, i datori di lavoro possono pubblicare annunci gratuitamente, così da permetterti di trovare milioni di offerte di lavoro.

L’applicazione è molto pratica e semplice; infatti, puoi cercare il lavoro:

  • per titolo;
  • per stipendio;
  • per posizione;
  • per azienda.  

Ti basterà poi caricare o creare il tuo curriculum e usare il tuo profilo per inviare la candidatura con un solo click.  

Inoltre, le persone possono decidere di regolare e adattare la loro ricerca per vedere solo le nuove offerte dalla loro ultima visita, risparmiando tempo. 

Infine, Indeed ha anche una sezione dove è possibile leggere le recensioni delle aziende prima di candidarsi alle loro offerte di lavoro. 

Leggi anche: Lettera di dimissioni con ringraziamento: modello e schema per mantenere buoni rapporti

#4 Snagajob

Snagajob è specializzato nei contratti di lavoro a ore.  

Infatti, puoi cercare le offerte locali e ricevere gli aggiornamenti direttamente sul tuo telefono o tablet. Puoi filtrare le posizioni:

  • per orario (part-time, stagionale, estivo);
  • tipo di lavoro (automobilistico, costruzione, cibo e ristorante);
  • in base alla distanza da casa tua. 

#5 Switch

Switch è un’azienda emergente, ma già specializzata. 

Conosciuta anche come la Tinder del lavoro, ti raccomanda quotidianamente lavori basati sul tuo background e sulla tua posizione. 

Una volta che hai creato il tuo profilo, come appunto per l’app di incontri Tinder, basterà scorrere il dito verso destra per mostrare un interesse verso un determinato lavoro e verso sinistra per scartarlo, rimanendo nell’anonimato.

Quindi, se esprimi un interesse, i responsabili delle assunzioni vedono solo il tuo profilo professionale, ma non il tuo nome o le informazioni di contatto. Se gli sei piaciuto/a, sarai immediatamente messo in contatto con loro in modo da poter fare una chiacchierata virtuale.

Il punto di forza di Switch è proprio la totale discrezione, che ti permette di essere ‘sul mercato’ senza preoccuparti del fatto che il tuo datore di lavoro attuale o un cliente ne venga a conoscenza (anche se non si può mai essere sicuri al 100% che la voce non trapeli). 

#6 Monster

Come Switch, l’app per la ricerca di lavoro Monster ti permette di passare il dito a sinistra per sfogliare le posizioni aperte. Quando ne trovi una che ti piace, scorri verso destra per fare domanda.

Puoi iscriverti tramite Facebook o indirizzo email. Poi, importa il tuo curriculum e il gioco sarà presto fatto! 

Se selezioni Facebook, l’app importerà anche la tua foto profilo e altre informazioni come il tuo livello di istruzione, e le aggiungerà automaticamente al tuo profilo in-app. Sulla base di quest’ultimo, verrà generato un curriculum in automatico, qualora non abbia tempo di scriverlo da te. 

Un’ottima caratteristica è la possibilità di utilizzare un termine di ricerca generico, mentre alcune app ti costringono a cercare attraverso specifiche categorie auto-compilate, il che può essere limitante. 

Infine, i potenziali datori di lavoro hanno la possibilità di contattarti mandandoti un messaggio direttamente dall’app, dove puoi chattare per discutere della posizione o programmare un colloquio.

ragazzo cerca opportunità di lavoro al pc

#7 GlassDoor

GlassDoor è maggiormente conosciuto grazie alle recensioni di datori di lavoro che per la sua capacità di job hunting. 

L’applicazione Glassdoor ti permette di sfogliare le posizioni aperte dal tuo smartphone, ma puoi anche decidere di salvarle per lavorarci più tardi dal tuo computer, dove è molto più facile costruire una lettera di presentazione.

Puoi accedere usando Google, Facebook o la tua e-mail. Dopodiché, non ti resta che caricare il tuo curriculum da Google Drive, Dropbox, o diversi altri provider di cloud storage.

Una volta inseriti alcuni requisiti (come lo stipendio minimo e la posizione), appaiono gli annunci di lavoro pertinenti, oppure puoi pensare di iscriverti alle liste giornaliere o settimanali e ‘lasciare che i lavori vengano da te’. 

I suggerimenti offerti da GlassDoor tendono ad allinearsi con un margine significativo alle tue ricerche pregresse.

#8 Jobs & Career Search

Jobs & Career Search è un noto portale di ricerca di lavoro e con l’emergere dello smartphone, il sito web ha poi lanciato la sua app dedicata a chi cerca lavoro. Attraverso questa applicazione, l’utente può cercare impieghi part-time e a tempo pieno, a seconda delle sue esigenze. 

L’interfaccia è piuttosto semplice: l’utente può scorrere a destra e a sinistra per raccogliere le prospettive di lavoro e caricare il curriculum; sarà poi l’applicazione stessa a mostrare i lavori più in linea con le sue aspettative.

#9 LinkUp

LinkUp è un’altra piattaforma notevole che si posiziona bene tra le classifiche delle migliori per la ricerca del lavoro. Oltre ad assistere l’utente a 360°, riesce a calcolare anche lo stipendio previsto con l’esperienza e le competenze attuali dell’utente.

Questa realtà è stata progettata specificamente per i professionisti della tecnologia, e può aiutare a trovare posti di lavoro in vari domini come lo sviluppo di app mobili, marketing, SEO, DevOps, informatica e tanto altro.

Leggi anche: Lavorare nel metaverso: prospettive e opportunità di un futuro ormai presente

#10 CVing

Last but not least, CVing è una piattaforma di grande successo per tutti quelli che sono in cerca di un impiego. 

La novità che indubbiamente la contraddistingue è la possibilità di praticare e svolgere colloqui virtualmente. L’applicazione, infatti, dispone di uno spazio apposito in cui gli utenti possono fare delle prove e avere un primo approccio con questa nuova modalità adottata da sempre più aziende. 

Normalmente ci sono delle domande per le quali vengono dati circa 30 secondi o un minuto per rispondere di fronte alla webcam, in modo tale che i recruiter possano valutare successivamente le risposte del candidato. 

Grazie alla possibilità di fare pratica, avrai sicuramente maggiori possibilità di successo e di farti ricordare!

stretta di mano tra neo assunto e manager dopo aver concluso con successo il colloquio di lavoro

Conclusioni

In questo articolo abbiamo visto la top 10 delle migliori app e piattaforme per la ricerca di lavoro. Alcune realtà come Linkedin possono essere più conosciute rispetto ad altre come Switch, che esiste da alcuni anni, ma ognuna ha degli elementi che la contraddistinguono e la rendono unica. 

Conoscere queste applicazioni ti permetterà di ampliare i tuoi orizzonti e cercare il lavoro dei tuoi sogni in modo pragmatico ed efficace. 

 

Share:

Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp