Accedi

Sei davvero tagliato per lavorare in team? Le 5 regole per iniziare col piede giusto

Se ti stai preparando a sostenere un colloquio di lavoro in presenza, un video colloquio tradizionale oppure un video colloquio on demand  con il metodo CVing, probabilmente ti stai documentando su quali siano le skills più ricercate in questo momento dalle aziende alla ricerca di personale.

Negli annunci che hai selezionato trovi sempre un breve elenco di soft skills o competenze trasversali richieste al candidato ideale, e tra queste molto frequentemente c’è la capacità di lavorare in squadra.

Perché la capacità di lavorare in squadra è così importante per le aziende?

Suddividere il lavoro  e distribuirlo tra vari collaboratori può sembrarti un inutile spreco di tempo ed energie ma non è così! Lavorare in team impone ai singoli collaboratori di raggiungere e mantenere un ritmo di lavoro omogeneo ottimizzando la performance del gruppo nel suo complesso. Il lavoro in team permette di rispettare con più facilità le scadenze responsabilizzando e coinvolgendo i singoli verso un obiettivo comune.

Con il lavoro di squadra aumentano le occasioni di scambio e confronto e si rafforza il senso di appartenenza all’azienda.

Il lavoro di squadra fa bene all’azienda ma rappresenta un’importante occasione di crescita anche per te!

Imparerai a relazionarti con individui diversi e a condividere con loro successi, difficoltà e ostacoli. Affinerai le tue capacità di comunicazione, adeguandola alle singole persone con le quali dovrai necessariamente entrare in contatto, imparerai a contenere i conflitti e ti arricchirai dal confronto costante con gli altri. Se sei alle prime esperienze professionali, dovrai adottare da subito qualche comportamento indispensabile ad iniziare col piede giusto il tuo nuovo lavoro in team.

Come gettare le basi di un buon lavoro di squadra? Ecco le 5 regole da seguire subito:

  1. cura la comunicazione: fai in modo che che il passaggio delle informazioni  avvenga sempre in maniera concisa e chiara. Non esitare a chiedere e offrire aiuto, mantieni un tono amichevole e adegua la comunicazione al tuo interlocutore. Il dialogo all’interno del gruppo di lavoro è alla base di un confronto libero e costante;
  2. rispetta le diversità: un team vincente trae linfa vitale dalla varietà di idee, intuizioni e sensibilità. La diversità è una ricchezza che investe l’attività quotidiana e contribuisce al miglioramento di ciascun componente del gruppo;
  3. imita i migliori: identifica autonomamente o fatti indicare dal tuo responsabile la persona da osservare per apprendere più velocemente il miglior modo di portare avanti i compiti assegnati;
  4. ascolta: dai spazio agli altri, ascolta le loro necessità e le loro opinioni. Fai domande per chiarire e approfondire quanto esposto se non è chiaro. Ascoltare attivamente le persone le fa sentire apprezzate e le incoraggerà a instaurare e mantenere con te un dialogo aperto;
  5. fai tesoro dei feedback: incoraggia i colleghi a fornirti feedback del tuo lavoro, usali per migliorare le tue performance e fai altrettanto. Esprimi sempre soddisfazione con i tuoi colleghi per il lavoro ben fatto;

E se il lavoro non è ben riuscito?

Ricorda, in squadra si condividono obiettivi, successi e fallimenti. Quindi, in caso di errore, non metterti a caccia del collega “colpevole”, ma cerca di capire quali sono le aree di miglioramento e proponi soluzioni in modo costruttivo.

Share:

Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp