Accedi

Cambiare lavoro: quando non è il momento giusto

Se il tuo lavoro non ti soddisfa più e il desiderio di cambiare azienda si fa sempre più insistente non fare passi affrettati. Prima di prendere una decisione valuta attentamente i pro e i contro: cambiare lavoro nel periodo sbagliato o seguendo l’emotività del momento potrebbe non essere la scelta giusta!

Le nuove opportunità lavorative, dove cercarle

Valutare il periodo, abbiamo detto. Si, perchè, nonostante il tuo desiderio di novità sia forte, potrebbe essere meglio temporeggiare e considerare le reali opportunità che il tuo settore propone. In questo senso le Digital Talent Week possono esserti utili. La più grande Fiera virtuale del lavoro, promossa da Cving, ti permette di conoscere le aziende che assumono, esplorare contenuti di approfondimento utili a comprendere il settore, e di candidarti da qualunque dispositivo per le posizioni aperte che davvero fanno al tuo caso!


Il tuo settore è pronto, e tu?

Se le opportunità non mancano, prima di candidarti per un nuovo lavoro valuta attentamente ogni aspetto, senza lasciarti influenzare dall’ultima incomprensione col capo o dal caratteraccio del collega. Il desiderio di cambiamento accomuna un gran numero di lavoratori:  un recente report di Microsoft afferma che il 40% delle persone sta pensando di dimettersi dal lavoro attuale entro l’anno. Se sei tra questi, analizza con oggettività la tua situazione attuale prima di andar via.

Credi ancora nella tua azienda?

Quando sei stato assunto eri orgoglioso di far parte dell’azienda, ne condividevi la visione e avevi fiducia nei progetti futuri. Se, nonostante la routine e le piccole difficoltà quotidiane, i cambi al vertice o le nuove procedure, senti ancora di aderire ai valori della tua azienda, forse le dimissioni possono aspettare.

Le giornate volano?

Le tue attività giornaliere sono intense, arrivi all’ora di pausa e ti sembra che il tempo non basti mai. Cerca di capire se il tempo vola perché i ritmi serrati sono davvero insostenibili oppure, molto più semplicemente, sei concentrato e coinvolto da ciò che stai facendo al punto da non guardare l’orologio. Se il tuo interesse per ciò che fai è ancora  forte sei già nel posto giusto!

Ci sono possibilità di carriera?

Se la tua azienda promuove la crescita interna valuta con attenzione le tue dimissioni. Tentare la fortuna altrove non sempre è la scelta giusta. Piuttosto manifesta al tuo responsabile il tuo interesse per un ruolo diverso e pianifica con lui tempi e modalità per acquisire gli strumenti giusti per un futuro avanzamento,

Il clima aziendale è positivo?

All’interno di ogni gruppo di lavoro si manifestano col tempo dinamiche non semplici da gestire. Sei davvero sicuro che nella nuova azienda non dovrai aver a che fare col collega pressapochista, con il capo distratto o con il cliente spinoso? Se il clima generale è positivo e ti senti apprezzato rimanda le tue dimissioni.

Lo stipendio è in linea con le retribuzioni nel tuo settore?

Informati bene, davvero la tua azienda paga meno rispetto alla concorrenza? Se pensi di meritare di più, prima di andar via, sonda il terreno. Chiedi un colloquio col tuo responsabile, esprimi le tue necessità e prova a negoziare. Potresti ottenere quel riconoscimento economico senza lasciare l’azienda in cui, tutto sommato, ti trovi bene!

Share:

Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp